lunedì 17 settembre 2007

RadioNero introduces MORGAN



Forse ha ragione Battiato. Se Morgan non fosse stato italiano probabilmente sarebbe diventato una popstar internazionale di tutto rispetto. In effetti, dopo aver ascoltato la prima volta "Da A ad A", mi sono chiesto il motivo del sostanziale silenzio che ha accompagnato la sua uscita, soprattutto se paragonato al chiasso spesso ingiustificato riservato a tanti e sopravvalutati colleghi. Sarà stata l'estate, sarà che il passaparola ha bisogno del suo tempo, resta il fatto che del secondo album di Morgan si parla troppo poco, per quant'è bello.
Dopo le notevoli "Canzoni dell'appartamento" è arrivata la conferma del suo fermento creativo. Undici pezzi sorprendenti, poetici, visionari. Morgan va decisamente oltre gli standard strofa-ritornello-strofa a cui siamo abituati, confezionando un prodotto di altissimo livello, per la stra-ordinarietà degli arrangiamenti e per la cura che mette nei testi. Il suo è un pop di altri tempi, anche per i riferimenti ai Beatles di Sgt. Pepper, a Battiato e Modugno. Numi tutelari a cui Marco Castoldi sembra chiedere aiuto per scacciare le ombre di un passato evidentemente ancora ingombrante.
Come nel precedente, il disco assume infatti assume le sembianze di una terapia catartica, un tentativo di rinascita attuato sfogliando le foto, quasi sempre scure, dell'album di famiglia. In alcuni momenti sembra faccia effetto (U blue è davvero tenera), anche se ascoltando la sublime disperazione di Contro me stesso si ha la senzazione che l'impresa sia ancora lontana. Certo, finchè il dolore darà vita a gemme come questa, per noi è meglio così. E forse, artisticamente, anche per lui.


Per ascoltare il programma in diretta è sufficiente cliccare sul link "ascolta la diretta"(in alto a destra) dalle 21.30 alle 23.30. È consigliabile utilizzare Winamp o Itunes.
Durante la diretta sono raggiungibile su MSN all'indirizzo antonioselvarolo[chiocciola]hotmail.com.

Scarica la puntata
playlist
Morgan - Una storia d'amore e di vanità
Morgan - Tra 5 minuti
Morgan - Demoni della notte
Morgan - Animali famigliari
Morgan - Contro me stesso
The Magic Numbers - Take A Chance
Echo & The Bunnymen - The Killing Moon
Interpol - Pioneer to the Falls
Nostalgia 77 - Seven Nation Army
Llorca - I Cry
LL Cool J – Phenomenon
Turi – La tua donna
Laidback - Beautiful day (Banzai republic vs. Trentemoller mix)
Roisin Murphy - Overpowered (radio edit)
Cristina Donà - Laure (Il profumo)
Michael Franti And Spearhead - I know i'm not alone
Led Zeppelin - Immigrant song
The National – Brainy
Macaco – Pirata de agua salada
(qualche secondo di panico)
Oi Va Voi - Gypsy (Feat Earl Zinger)
Oliveira e sus Black Boys - Dang dang
Bruno Martino - La ragazza d'Ipanema
Charles Aznavour - For me... formidable
Seawind - He Loves You
Beck – Tropicalia
Ismael Rivera - Mana mana
Bebel Gilberto - Close Your Eyes

6 commenti:

Smeerch ha detto...

OFF TOPIC. Non mi ero accorto che il mio remix di "Body & Soul" fosse finito nella tracklist di radioBlog di questo mese. Ne sono onorato. Mille grazie.

poetadisottofondo ha detto...

fai i favori agli amici! :)

elianto ha detto...

Morgan mi stava antipatico ma dopo aver ascoltato le Canzoni dell'appartamento ho cambiato idea. Ascolterò anche queste. Com'è il nuovo cd della donà invece? mi piace tanto, lei.

poetadisottofondo ha detto...

Morgan-personaggio non fa impazzire neanche me. Ma non me lo devo sposare, perciò av bene.
Il disco della Donà l'ho ascoltato un paio di volte. Almeno due pezzi meritano, ma devo ancora capire se mi piace tutto

CherRee-Coke ha detto...

Morgan è un raffinatissimo genio. Soffro come se lo dicessero a me quando sento la gente idiota criticarlo malamente o giudicarlo senza fermarsi ad osservare che poesia siano tutte le sue composizioni. Il popolo italiano non lo capisce perché siamo tutti dei tonni ignoranti, ecco il motivo del suo scarso successo. Preferiamo le melense sviolinate di Battisti o D'Alessio (oh, temo proprio di sì) oppure Beatles e Queen (così famosi solo perché continuamente propinati dai media, secondo me...)ai suoi ragionamenti piuttosto sofisticati, direi...
Tutto il contrario delle loro ciarlate sull'amore. Bleah.

Ti spiace se ti cito nel mio blog?
Puoi trovarlo qui:
http://thesatanacafe.splinder.com/

Grazie di tutto. E continuiamo a sostenere Morgan: quell'uomo merita sul serio.

poetadisottofondo ha detto...

Cheere-coke, grazie a te di avermi citato.
Da queste parti si continuerà a sostenere morgan e tutti gli artisti che hanno qualcosa da dire (e, soprattutto, che non hanno molte "tribune" per farlo).

Detto questo, io credo che tutta la musica sia da "benedire" quando suscita emozioni.
A me D'Alessio non ne da, ma sono sicuro che qualcuno, ascoltandolo, avrà anche pianto. Magari a RadioNero sarà difficile ascoltarlo, però chissà :)