martedì 18 settembre 2007

I conti senza l'oste



Dice che in Veneto, tra le colline proseccate di Valdobbiadene, ci sta un'osteria dove uno va, sceglie cosa mangiare tra l'assortimento di salumi, formaggi e vini locali e poi lascia la propria quota in una cassetta di legno. L'oste, che nella vita produce salumi, arriva a sera tarda per chiudere ma, nel caso qualcuno abbia voglia di restare ancora un pò, gli lascia le chiavi e se ne va. Dice che i conti tornano. E pure gli avventori.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

dicci l'indirizzo che ci andiamo subito
Vincenzo

poetadisottofondo ha detto...

non si sa...pare che il proprietario voglia che la gente ci arrivi solo col passaparola