martedì 27 novembre 2007

RadioNero introduces SHARON JONES & THE DAP KINGS



È vero, negli ultimi tempi mi sento molto soul. Non è passato nemmeno un mese dalla folgorazione per Nicole Willis e i suoi Soul Investigators, che mi tocca di nuovo tessere le lodi di un'altra band d'altri tempi. Tutto quanto di buono detto a proposito di Keep Reachin' Up vale perciò anche per questo 100 days 100 Nights, terzo disco di Sharon Jones & The Dap Kings. Non so se sia paradossale che un suono così datato mi risulti così fresco e attuale, ma ultimamente ho deciso di non farmi troppe domande e seguire solo l'istinto che proviene dalla vita in giù. E a quanto pare sono anche in buona compagnia, se alla porta della Daptone Records negli ultimi tempi hanno bussato calibri pesanti come Kenny Dope, Jamie Lidell, Kanye West, chi alla ricerca di una voce potente che riscaldasse le loro produzioni, chi intenzionato a trovare un sound con una marcia in più. Come Mark Ronson, artefice di quel successo planetario che è Back To Black di Amy Winehouse, oltre che produttore tra i più richiesti del momento. Si racconta che Ronson avesse scandagliato tutte le possibilità offerte dalle sue (potenti) macchine senza riuscire a trovare quel tocco vintage capace di sprigionare la stessa ruvida energia di James Brown e Curtis Mayfield. Fino a che non ascolta i Dap Kings e si catapulta a Brooklyn negli studi della Daptone, mentre i nostri stanno ultimando i lavori del loro disco ("Ci sono letteralmente saltati addosso", racconta la Jones). "Voglio il vostro suono per il disco di Amy, e voglio che l'accompagnate nel tour". La classica proposta che non si può rifiutare, anche se Sharon un pò rosica. Amy è una star, lei una ex guardia carceraria che a 51 anni sta vedendo un pò di luce dopo un lungo periodo di anonimato. Ma dura poco. In effetti i Dap Kings con la Winehouse ci stanno da Dio, ma anche 100 days 100 nights viene celebrato a dovere dai giornali statunitensi (come il New York Times e il e il Los Angeles Times), mentre Sharon viene chiamata a recitare la parte di una cantante in The Great Debaters di Denzel Washington. Insomma, è il loro momento e non può che farmi piacere. Forse ci vorranno davvero cento giorni e cento notti per conoscere il cuore di un uomo, ma per conquistarlo ne bastano molti di meno.

Il video di 100 days, 100 nights

scarica la puntata

playlist
Sharon Jones & The Dap-Kings - Answer Me
Sharon Jones & The Dap-Kings - 100 Days, 100 Nights
Sharon Jones & The Dap-Kings - Nobody's Baby
Sharon Jones & The Dap-Kings - Tell Me
Sharon Jones & The Dap-Kings - Keep On Looking
Fontella Bass - Rescue Me
Dj Day - What planet what station
Amy Winehouse - Back To Black
Terry Callier - Imagine a Nation (vocal intro)
Terry Callier - Imagine a Nation (Funky Lowlives mix)
One Self - Be your own
Will I Am - Over
Giuliano Palma And The Bluebeaters - State of the Nation
Smokey Robinson & The Miracles - Going To A Go-Go
Donavan - Get Thy Bearings
Erma Franklin - Piece Of My Heart
Spanky Wilson & The Quantic Soul Orchestra - I'm Thankful (part2)
Feist - Past In Present
Nitin Sawhney - Rainfall
Ojos De Brujo - Memorias perdias
Willy DeVille - It's So Easy
Chakachas - Jungle Fever (S-Man’s Jungle edit)
Ridillo - 24 ore spese bene con amore
Chiles & Pettiford - The Joker
The Gossip - Careless whisper
Trabant - Waste Of Time
The Bad Plus - Flim
Betty Carter - Open the door
Miriam Makeba and Harry Belafonte - Africa Malaika
Henri Salvador - Jazz Mediterranèe (Koop Remix)
The Jazz Renegades - Do It The Hard Way
Sahib Shihab - Bohemia After Dark
John Coltrane - Equinox

2 commenti:

PaMeLlO ha detto...

ottima segnalazione...sebbene nè sharon jones nè nicole willis mi piacciono molto musicalmente, la qualità delle loro canzoni è comunque indiscutibile...

poetadisottofondo ha detto...

grazie!

io invece li adoro, mi danno una bella carica