domenica 18 novembre 2007

A saperlo, andavo alla Notte dei Publivori



Che la Regione Calabria finanzi il regista Mimmo Calopresti per girare uno spot di 102 minuti sul borgo di Diamante mi sta anche bene. Che a magnificare i tramonti, i colori e odori, "i silenzi" della Calabria (le battute si sprecherebbero, ma lasciamo stare) arrivino attori di peso come Depardieu e Abatantuono e le belle musiche di Cammariere mi sta ancora meglio. Ma che per vederlo si debbano pagare 7 euri mi pare decisamente troppo.

2 commenti:

Leone G. ha detto...

sole per dirle che di cinema lei non capisce granchè... che non sia un capolavoro vabbè... ma in questo filmi ci sono mille echi del surrealismo felliniano che lo rendono abbastanza gradevole. per cui consiglio a tutti di andarlo a vedere.

poetadisottofondo ha detto...

ne sono consapevole,
per cui la invito a scrivere più spesso sul blog in modo da elevarne il livello dei contenuti