domenica 14 giugno 2009

Go Sam!



Qualche giorno fa è morto Sam Butera, sassofonista siculo-americano che, insieme ai suoi Witnesses e al più famoso emigrato Louis Prima, ha costituito una delle formazioni più incendiarie degli anni '50/'60. Non sono in grado di giudicare tecnicamente quanto fosse bravo rispetto ad altri sassofonisti. So solo che quando la puntina del mio giradischi finisce su una delle loro performance, soprattutto quelle del periodo "Capitol", il buonumore è garantito.

Louis Prima with Sam Butera - Oh Marie (The Wildest! 1957)

3 commenti:

vincenzoindk ha detto...

Grazie per la segnalazione! mi ricorda i Ray Gelato che ho sentito tante volte a Perugia.
Piccolo particolare: E' strano vedere la ragazza col vestito bianco nel video che rimane impassibile per tutto il video mentre gli altri ballano ..

poetadisottofondo ha detto...

Lei è Dorothy Keely, più conosciuta come Keely Smith, ed è la quarta (ma non ultima) moglie di Louis Prima. Molto diversa da lui, credo comunque che quel suo atteggiamento distaccato fosse enfatizzato perchè funzionasse bene in opposizione all'esuberanza del marito.

poetadisottofondo ha detto...

"funzionasse"? funzionava forse è meglio :)